You are here

Rurban, i sindaci peruviani in vista a Roma per scoprire le esperienze di agricoltura urbana

Edited on

07 November 2019

Tra gli incontri previsti nella missione romana anche quello con il Punto nazionale di URBACT e Anci Lazio

Il modello di agricoltura urbana di Roma al centro dello scambio con i sindaci peruviani della Mancomunidad Municipal por la integracion de Sierra y Selva, in visita a Roma per incontroare i lead partner di RURBAN e il punto nazionale URBACT.

I sindaci dell' unione di comuni dell’area amazzonica del Perù entreranno in contatto con l’esperienza di Roma, città che da anni rivolge il suo interesse all’implementazione di buone pratiche di agricoltura urbana all’interno del territorio della città metropolitana: la visita si svolge nel quadro di un accordo formale con Anci Lazio e avrà per oggetto le attività svolte nell'ambito del progetto URBACT.

Tra gli altri obiettivi della visita quello di aprire le porte a future opportunità di collaborazione con la Capitale e il sistema delle autonomie locali per agevolare il processo di sviluppo sostenibile che intendono avviare nel loro territorio, a partire dal coinvolgimento di cittadini e attori locali. L’incontro, oltretutto, sarà un’occasione per condividere il valore aggiunto dell’esperienza di Roma e il modello sperimentato, non solo nella capitale, ma anche negli altri comuni della rete URBACT.

I sindaci si troveranno a Roma dal 6 all’8 novembre per visitare modelli di agricoltura urbana e prendere spunti per poterli replicare nel loro territorio. Si recheranno presso la URBAN Farm della Cooperativa Sociale Agricola G. Garibaldi, nel complesso di orti urbani di Casal Brunori situato nella periferia romana e nella URBAN Farm di Borgo Tragliata a Fiumicino (RM). I rappresentanti delle realtà amazzoniche peruvianw entreranno così in contatto sia con realtà di inclusione sociale che mirano a rivalorizzare zone periferiche della città, sia con esempi di imprenditoria agricola sostenibile a pochi passi da un grande centro urbano.

Questo scambio fa parte di una serie di azioni di scambio a livello globale della buona pratica di Roma, al centro anche di uno degli scambi promossi dal programma International Urban Cooperation con la città colombiana di Barranquilla.